www.meteofunghi.it

Anthyllis montana    L.    -    Famiglia delle Fabaceae

È una pianta erbacea perenne a portamento cespitoso, con fusto corto erbaceo a base legnosa, ramificato e tortuoso, ricoperto di peli lucidi.

Le foglie, perlopiù basali, mucronate e villose soprattutto ai margini, sono imparipennate, composte da numerose foglioline alterne (17-31) oblunghe e da una fogliolina terminale ovata.

L'infiorescenza, a cima multiflora globosa e densa, lungamente picciolata, è composta da fiori sessili, con alla base brattee villose palmatopartite a segmenti diseguali più corte del glomerulo.
Il calice, villoso, è tubolare campanulato con la bocca del tubo obliqua e 5 denti piumosi lunghi quanto il tubo (4-5 mm); i denti superiori sono triangolari, quelli inferiori subulati.
La corolla, rosa o purpurea, variegata di viola, scurisce invecchiando; sporge sempre dalle brattee. Ha il vessillo con lamina oblungo-campanulata più lunga delle ali che sono più larghe della carena e con i lembi oblunghi e ricurvi.
Gli stami, vessillari, sono parzialmente adnati al tubo.
Fiorisce dalla tarda primavera alla prima metà dell'estate.

Il frutto è un baccello indeiscente, rugoso o reticolato, oblungo ed acuminato, con pericarpo contenente semi lisci, subreniformi.

Presente nella maggior parte delle regioni italiane, con l'eccezione delle isole, della Puglia, dell'Emilia-Romagna e della Valle d'Aosta, vive nei prati e sulle rocce da 400 a 1800 m s.l.m.

banner meteofunghi