www.meteofunghi.it

Cardamine bulbifera    (L.) Crantz    -    Famiglia delle Brassicaceae

È una pianta erbacea perenne, alta fino a 50 cm, con grosso rizoma biancastro e fusto ascendente, semplice, cilindrico, pubescente, inferiormente violaceo.

Le foglie basali sono pennate, con 5 segmenti ovato-lanceolati.
Le foglie cauline inferiori sono suddivise in 2-3 segmenti, quelle superiori, semplici, sono lanceolate appuntite con un bulbillo piriforme all'ascella, inizialmente violaceo, poi nero.

Nella seconda metà della primavera produce dei brevi racemi fiorali peduncolati pauciflori (con 5-11 fiori); i peduncoli sono lunghi 10-15 mm.
I fiori hanno un calice verde violaceo, stretto, cilindrico, con 4 sepali disuguali, sacciformi, liberi.
La corolla, larga fino a 2 cm, ha petali a lembo spatolato, di colore rosa violetto chiaro, con sottili venature longitudinali più scure.

Il frutto è una siliqua eretta a due valve piane, disposta longitudinalmente, con piccoli semi disposti linearmente. In fase di deiscenza la siliqua si apre di scatto, a volte attorcigliandosi su sé stessa.

Presente nella maggior parte delle regioni italiane, con l'eccezione delle isole e della Valle d'Aosta, vive nei castagneti e nelle faggete umide fino a 1800 m s.l.m.

È una pianta commestibile, dal gradevole odore di crescione. Le foglie si possono cuocere, le più tenere possono essere utilizzate nelle insalate. I bulbilli si possono cucinare come le lenticchie.
Viene utilizzata nei giardini rocciosi.

banner meteofunghi