www.meteofunghi.it

Clinopodium grandiflorum    (L.) Kuntze    -    Famiglia delle Lamiaceae

È una pianta erbacea perenne, gradevolmente odorosa, alta fino a 50 cm, con radice rizomatosa orizzontale che emette stoloni. Ha un fusto verde a sezione quadrangolare ed angoli rossastri, eretto, non ramificato, con peli sparsi lunghi circa 1 mm e peli ghiandolosi agli internodi superiori.

Ha foglie grandi, ovate (larghe circa 3 cm, lunghe circa 4 cm), con peli radi e nervature evidenti, acutamente dentate sul bordo, dotate di picciolo lungo 1 cm circa.

In luglio-agosto produce infiorescenze ramose sotto forma di verticillastri fogliari più o meno unilaterali costituiti da 2-16 fiori che si sviluppano contemporaneamente (più numerosi nel verticillo terminale), alcuni posti all’ascella delle foglie e più grandi delle foglie ascellanti.
I fiori sono dotati di peduncoli lunghi circa 4 mm e di brattee simili a delle foglie alla base del peduncolo. Sono formati da:
una corolla violetta, composta da petali saldati tra di loro (gamopetala) e a simmetria bilaterale, bilabiata per una lunghezza di circa 3 cm (labbro superiore bilobo, labbro inferiore trilobo e peloso nella parte centrale), con tubo conico esternamente pubescente;
un calice tuboloso, verde, pubescente, a sepali saldati tra di loro (gamosepalo) e sub-bilabiato, lungo 12-16 mm, con 13 nervature marcate e terminante con denti ineguali;
4 stami sporgenti, di cui due più lunghi e due più corti (didinami);
stilo filiforme, bifido, inserito alla base dell'ovario;
ovario supero.

Il frutto secco di questa pianta, a maturazione, si divide in più parti indeiscenti (mericarpi), ognuno dei quali contiene alcuni semi.

Vive nei boschi, in modo particolare nelle radure boschive e nei boschi radi. Presente in quasi tutte le regioni italiane, fino a 2000 m s.l.m.,, risulta assente in Valle d’Aosta, Marche, Molise e Sardegna.

banner meteofunghi