www.meteofunghi.it

Dactylorhiza maculata    (L.) Soò    -    Famiglia delle Orchidaceae

Questa bellissima orchidea, fondamentalmente glabra ed alta fino a 60 cm, ha un fusto foglioso alla base fino a due terzi.
I tuberi di questa Dactylorizha sono profondamente divisi.

Ha foglie oblunghe o lineari spatolate, carenate e ripiegate verso l'alto; l'epiteto specifico deriva dalle caratteristiche macchie scure presenti sulla pagina superiore delle foglie.

L'infiorescenza compare nella stagione estiva; è una spiga densa, conica, poi cilindrica, con fiori leggermente profumati, di colore dal bianco al rosa chiaro fino al porpora, con screziature più scure presenti soprattutto sul labello.
Ha sepali laterali patenti ed un po' piegati in avanti, il mediano connivente coi petali che sono leggermente più corti dei sepali.
Il labello è trilobo, ma in modo poco evidente; è brevemente saldato al ginostemio e lievemente più largo che lungo. I tre lobi sono quasi identici, il loro margine è talvolta un po' sfrangiato. Sul retro, alla base, è prolungato in uno grosso sperone cilindrico, leggermente discendente, lievemente più corto dell'ovario.
Il ginostemio è molto breve, ma con ampia area stigmatifera.
Il polline ha una consistenza gelatinosa ed è collocato nelle due logge dell'antera.
L'ovario, sessile ed in posizione infera, è formato da tre carpelli fusi insieme.

Il frutto è una capsula contenente numerosi semi piatti molto piccoli.

Dactylorhiza maculata è presente, fino a 2.200 m, in quasi tutto il territorio italiano; predilige i boschi, i cespuglieti, i prati in zone umide.

La ssp. fuchsii (Druce) Hylander, rappresentata nella fotografia a sinistra, si differenzia per avere una spiga ricca ed uno sperone più sottile.

banner meteofunghi