www.meteofunghi.it

Digitalis ferruginea    L.    -    Famiglia delle Plantaginaceae

Il "ditale della Madonna" è una pianta perenne erbacea, con radici a fittone, alta 0,4-1,3 m.
Ha un fusto eretto, glabro, foglioso, frequentemente rossastro.

Le foglie della Digitalis ferruginea sono alterne, acuminate, lineari-lanceolate, inferiormente pubescenti, a margine intero, solcato da 5-9 nervature subparallele.
Le foglie basali sono larghe 2-3 cm e lunghe fino a 25 cm, le cauline sono sessili e progressivamente ridotte; nella parte fiorale si trasformano in brattee lineari appena sporgenti.

Il lungo racemo fiorifero, che spunta all'inizio dell'estate, è compatto, lungo ed appuntito, con fiori portati da brevi peduncoli all'ascella delle brattee fogliari, inseriti singolarmente su ogni lato del fusto.
Il calice, gamosepalo, è diviso in 5 lacinie ovali, divaricate; è verde con margine chiaro.
La corolla, villosa, lunga 13-16 mm, gamopetala, con 5 petali saldati, dal contorno irregolare e ondulato simile ad un ditale, è di colore giallo ruggine con venature reticolate bruno purpuree; ha il lobo mediano inferiore, sporgente rispetto ai laterali e barbato internamente.
Ha 4 stami con antere gialle e filamento rossastro tendente al bianco verso l'apice. L'ovario è verdastro, lo stilo biancastro.

I frutti sono capsule bivalvi rostrate, contenenti molti semi.

Questa digitale è presente nelle radure boschive, nei boschi radi, negli incolti delle regioni peninsulari italiane, della Lombardia e dell'Emilia-Romagna, da 500 a 1700 m.

É una pianta molto velenosa.

banner meteofunghi