www.meteofunghi.it

Erica arborea    L.    -    Famiglia delle Ericaceae

Specie perenne arbustiva, che a volte si sviluppa in piccoli alberi, con radici raggruppate in ceppi e fusti adulti marrone nerastro e ruvidi per lo squamamento cortecciale, ha numerosi rami, quasi sempre a portamento eretto che, da giovani, sono di colore marrone rossiccio o grigiastro, ricoperti da tomentosità.

Ha foglie persistenti, coriace, verde scuro, lineari e in verticilli generalmente di 4, quelle giovani ciliate ai bordi.
 
In primavera produce numerose infiorescenze terminali umbelliformi collocate su corti rami laterali, con 1-3 piccoli fiori penduli, brevemente picciolati, bianco crema e profumati, formati da:
una corolla scampanata o tubolare-scampanata con lobi eretti e di colore bianco;
antere incluse e dorsifisse;
stilo lungo e grosso, con stigma discoidale e dilatato all'antesi.

Il frutto di questa erica è una capsula ovale o globosa, liscia, contenente numerosi, piccoli semi ellissoidali con fini striature.

Presente in quasi tutte le regioni italiane (assente in Valle d'Aosta e nel Friuli), vegeta fino a 1200 m in boschi radi e nelle garighe.

L'Erica arborea è una pianta officinale. Viene anche utilizzata per fare scope, il suo legno è impiegato nella costruzione dei fornelli da pipa; è, inoltre, una buona pianta mellifera.





banner meteofunghi