www.meteofunghi.it

Euphorbia dulcis    L.    -    Famiglia delle Euphorbiaceae

È una pianta erbacea perenne, alta fino a 60 cm, con rizoma orizzontale carnoso e nodoso, fusto principale cilindrico, eretto e flessuoso, fusti secondari semplici (raramente ramificati).

Ha foglie brevemente picciolate, attenuate alla base; lungo il fusto alterne ed obovali o oblunghe (larghe fino a 2 cm, lunghe fino a 4 cm), sotto l'ombrella dell'infiorescenza ovate o ellittiche ( larghe fino a 1,8 cm, lunghe fino a 2,3 cm) e con bordo dentellato.

Da aprile a giugno sviluppa infiorescenze ad ombrella verde a raggera; i ciazi (infiorescenze cimose delle Euphorbiaceae, simulanti un singolo fiore) dotati di ghiandole giallastre (tendenti a diventare rossastre ed infine brunastre), posano su brattee sessili ed ellittiche, più corte dei raggi dell'ombrella, e bratteole ovato-triangolari, finemente seghettate ai bordi.

Il frutti dell'"euforbia dolce" sono capsule (con diametro di circa 3 mm) ovali (con pareti sparse irregolarmente di verruche) a tre logge, ognuna con un solo seme (monosperme), bruniccio, ovale con protuberanze, che viene espulso per esplosione della capsula.

Presente al Centro-Nord e in Campania, vive in prati umidi ricchi di humus, nelle faggete e nei querceti, fino a 1800 m s.l.m.

È una pianta tossica. Alla rottura emette lattice biancastro, irritante al contatto con la pelle.

banner meteofunghi