www.meteofunghi.it

Genista tinctoria    L.    -    Famiglia delle Leguminosae

La "ginestra dei tintori" (Genista tinctoria) è una pianta perenne suffruticosa, alta fino a 70 cm, con fusti eretti o prostrati, molto ramificati, lignificati alla base e  rami giovani semplici, solcati, verdi, sericei.

Ha foglie alterne, sessili, di colore verde scuro, lanceolate o ellittiche, acute all’apice e con margine ciliato, stipole triangolari alla base, spinulose da vecchie.
 
Da maggio ad agosto produce infiorescenze a racemo apicale, composte da 3-15 fiori con corolla a petali tra loro separati (fiori dialipetali).
I fiori hanno: calice persistente, campanulato, con labbro superiore bifido e denti ineguali lanceolati acuti; corolla gialla con vessillo ovato ed eretto, ali e carena divaricati all’antesi.

Il frutto di questo elegante arbusto è un legume oblungo e compresso, contenente da 2 a 10 semi brunicci, ovoidali.

Nel territorio italiano assente soltanto nelle Isole, vegeta nelle brughiere, in prati e pascoli, nelle siepi, nei boschi radi, ai margini e nelle radure dei boschi, fino a 1800 m s.l.m.

È una specie tossica.
Era utilizzata anticamente come pianta tintoria, oggi come ornamentale.





banner meteofunghi