www.meteofunghi.it

Gentiana dinarica    Beck    -    Famiglia delle Gentianaceae

Questa stupenda genziana, molto simile ad altre specie appartenenti al "gruppo di Gentiana acaulis", è una pianta erbacea perenne, alta fino ad 8 cm, a fusto legnoso e ramoso.
Gentiana acaulis L. (specie del Nord Italia e della Toscana) ha foglie basali più lunghe, denti calicini più larghi che lunghi, privi di mucrone.

Ha una rosetta di foglie basali disposte in più strati; le coppie inferiori, ovato-ellittiche, trinervie, con margine chiaro, sono lunghe fino a 3 cm, le superiori, ovato-acuminate, sono in numero inferiore, le cauline, lanceolate, sono molto poche.

In giugno-luglio emette un corto scapo fiorale eretto, alato, unifloro.
G. dinarica ha fiori 5-meri, larghi fino a 6 cm, con calice a tubo conico e denti lanceolati e mucronati, lunghi 2/3 del tubo. La corolla, imbutiforme ed azzurra (o giallognola) nel tubo, è blu-violacea, con macchie scure, nei lobi, che sono triangolari ottusi, sfrangiati, patenti e punteggiati alla fauce. Le antere sono gialle, lo stimma è a forma di ventaglio.

Vegeta in pascoli aridi e zone rocciose dell'Appennino Centrale, da 1500 a 2300 m. È assente in Toscana.

L'epiteto specifico è riferito alla presenza di questa pianta sulle Alpi Dinariche; G. dinarica, infatti, cresce anche in alcune località balcaniche.

banner meteofunghi