www.meteofunghi.it

Gentiana verna    L.    -    Famiglia delle Gentianaceae

È una piccola pianta (alta fino a 10 cm) erbacea perenne, con rizoma dal quale si sviluppano fusti angolosi e fogliosi con un solo fiore.

La "genziana primaverile" (Gentiana verna) ha una rosetta di foglie basali (decrescenti in lunghezza verso l'alto) ed una o due coppie di foglie cauline opposte (anch'esse decrescenti verso l'alto), più piccole delle basali. Tutte le foglie sono sessili e con evidente nervatura mediana; le basali inferiori, ellittiche, sono lunghe circa 2 cm e larghe 1 cm; le basali superiori sono molto più piccole, ovali con apice ottuso; le cauline, carenate, hanno apice acuto.
 
I fiori, solitari, di queste graziose genziane, sbocciano dall'ultima coppia di foglie cauline, tra aprile e giugno a seconda delle caratteristiche climatiche delle stazioni di crescita. Sono costituiti da:
un calice campanulato, con tubo angoloso (lungo fino a 15 mm), dotato di ali sporgenti fino ad 1,5 mm, terminante con 5 denti eretti ed acuti, lunghi circa 4 mm;
una corolla di colore azzurro intenso, screziata di bianco alla fauce, con tubo (lungo fino a 25 mm e con diametro fino a 4 mm) sporgente nettamente dal calice e prolungantesi in 5 lobi patenti ellittico-romboidali, separati da insenature dotate di piccole appendici triangolari con una macchia bianca sul lato rivolto verso il centro del fiore;
5 stami inseriti nel tubo corollino;
stigma capitato, privo di stilo;
ovario supero uniloculare.

I frutti della G. verna sono capsule setticide.

Presente al Centro-Nord, in Campania e Calabria, vegeta nei prati e pascoli montani fino a 2600 m s.l.m.






banner meteofunghi