www.meteofunghi.it

Hippophaë fluviatilis    (Soest) Rivas Mart.    -    Famiglia delle Elaegnaceae

Hippophaë fluviatilis ("olivello spinoso") è una pianta spogliante a portamento arbustivo alta fino a 10 m, con rami spinosi. In zone battute dal vento assume portamento prostrato. La simbiosi tra le sue radici ed alcuni microorganismi gli consente di fissare l'azoto atmosferico in forma disponibile anche per altre piante.

Le foglie alterne di questo arbusto sono disposte a spirale. Provviste di un corto picciolo, sono lunghe 2-6 cm, di forma lineare-lanceolata e di colore verde grigiastro sulla pagina superiore, verde argentato su quella inferiore.

Le piante sono dioiche, ma in ambedue i sessi sviluppano, nella seconda metà della stagione primaverile, insignificanti fiorellini piccoli e giallastri in corti racemi all'ascella dei rami dell'anno precedente.

Nelle piante femminili, dai fiori si sviluppano, in autunno, frutti drupacei ovoidi o quasi globosi (pseudodrupe), di colore giallo arancio, con un unico seme ovato con guscio duro. I frutti persistono sui rami dopo la caduta delle foglie.

L'"olivello spinoso" ha una corteccia grigio biancastra; nei rami giovani scagliosa e quasi argentea, ricoperta di peli stellati e di peli squamiformi bruni.

Presente nel Nord Italia, nell'Umbria, nella Toscana e nelle Marche, in luoghi sassosi dalla pianura fino a 1.700 s.l.m., sopporta bene la siccità e i terreni salini dei litorali.

Si propaga facilmente sviluppando polloni radicali, stabilizzando così il suolo con le sue radici forti e profonde; è, infatti, utilizzato, oltre che come pianta ornamentale, per il consolidamento di suoli franosi o arenosi costieri.
Il nome generico, utilizzato da Ippocrate e Dioscoride per una indeterminata pianta spinosa, deriva dal greco 'hippophaés (= per schiarire il cavallo); in passato, in modo particolare in Cina e Mongolia, si utilizzava il succo dei frutti di questo arbusto per conferire lucentezza ai mantelli dei cavalli.
Dai rami, dalle foglie e dalle radici si estrae un colorante giallo.
I frutti, aciduli ed aromatici, sono ricchi di vitamina C e carotene (provitamina A). Vengono utilizzati per la preparazione di marmellate e gelatine o conservati sotto aceto. Sono anche usati nei prodotti cosmetici.

banner meteofunghi