www.meteofunghi.it

Lonicera caprifolium    L.    -    Famiglia delle Caprifoliaceae

Il "caprifoglio comune" (Lonicera caprifolium) è un arbusto caducifoglio, legnoso, lianoso rampicante, di medie dimensioni, con fusti (un po' pubescenti da giovani) che possono raggiungere i 5 m di lunghezza, molto ramosi e con una corteccia che, invecchiando, assume colorazioni bruno-verdastre.

Ha foglie opposte, ovato-ellittiche, un po' coriacee, superiormente verde chiaro quasi brillante, nella pagina inferiore verde scuro con riflessi glauchi; nei rami sterili picciolate, nei rami fertili subsessili o con breve picciolo in basso, sessili e parzialmente saldate nella parte mediana del fusto, le terminali appaiate e saldate alla base tra di loro formando un'unica foglia amplessicaule attraversata nel centro dal fusto.

Da maggio a luglio sviluppa infiorescenze apicali, costituite da circa 6 fiori sessili, disposti a fascetti e inseriti nel centro dell'ultimo paio di foglie concresciute e a forma di coppa.
I fiori, di forma labiata e molto profumati, sono costituiti da:
una corolla con tubo campanulato (lungo fino a 4 cm) bianco giallastro con sfumature rossastre, a fine fioritura giallo crema, fauce bilobata (labbra lunghe circa 16 mm), con labbro superiore diviso in 4 lobi che, a fine fioritura, si ripiegano su sé stessi, fauce inferiore ripiegata anch'essa all'indietro;
un calice interno alla corolla, con sepali saldati tra di loro (gamosepalo) a formare un breve tubo terminante con 5 piccoli denti;
5 stami con antere gialle e lunghi filamenti inseriti nel tubo corollino, superanti la fauce della corolla;
un lungo stilo, sporgente anch'esso dalla corolla;
ovario infero.

I frutti di questa Lonicera sono bacche rosso vivo (talvolta arancio), ovali, carnose (bacciformi e succose), contenenti alcuni semi discoidi.

Presente nelle regioni continentali italiane, con l'eccezione della Valle d'Aosta, cresce, fino a 1200 m s.l.m., nei boschi caducifogli, spesso formando siepi generalmente in associazione al castagno o al cerro.

È una pianta officinale; le bacche sono tossiche.

































banner meteofunghi