www.meteofunghi.it

Lotus hirsutus    L.    -    Famiglia delle Fabaceae

È una pianta sempreverde dall'aspetto di un grosso cespuglio emisferico, alto fino a 50-60 cm, con numerosi fusti ramificati prostrato-ascendenti, legnosi solo nella metà inferiore. Sia le foglie che i fusti erbacei hanno un colore verde-glauco-cinerino e sono caratterizzati da una lunga e densa pelosità sericea.

Ha foglie alterne, sub-sessili, palmate, composte da cinque segmenti di forma obovata (lunghi fino a 2,5 cm), di cui tre più grandi e due più piccoli.

In maggio-giugno produce infiorescenze terminali (circondate da una brattea fogliosa divisa in 3 foglioline) peduncolate (il puduncolo è lungo mediamente 2 cm), di 5-10 fiori disposti generalmente a corona.
I fiori, lunghi fino ad 1,8 cm, hanno:
una corolla papilionacea con vessillo eretto, spatolato, ed ali laterali rosa chiaro;
un calice rossastro, con denti lineari-lanceolati più lunghi del tubo.

I frutti del L. hirsutus (lunghi fino a 19 mm e larghi circa 4 mm) disposti a stella, sono legumi deiscenti, ovoidi o subcilindrici, bruno-purpurei o porpora scuro, con mucrone apicale, contenenti generalmente 3 semi ovoidi, bruno verdastri, con macule più scure, lunghi circa 2,5 mm e larghi circa 2 mm, che a maturità vengono lanciati lontano grazie all'attorcigliamento delle valve del legume.

Presente in quasi tutte le regioni italiane (fatta eccezione per il Piemonte, la Valle d'Aosta, il Veneto e il Fiuli), cresce negli incolti, sulle dune, in pascoli aridi, nelle macchie e garighe, fino a 1300 m s.l.m.

È una specie officinale.

banner meteofunghi