www.meteofunghi.it

Malus florentina    (Zuccagni) C.K. Schneid.    -    Famiglia delle Rosaceae

Si tratta, probabilmente, di un ibrido tra Sorbus torminalis ("ciavardello") e Malus sylvestris ("melo selvatico"), caratteristico dell'associazione Malo-florentinae-Quercetum frainetto; è presente anche nell'associazione Hieracio racemosi-Quercetum petraeae.

Malus florentina è un arbusto alto fino a 6 m, dotato di corteccia sfogliante, inizialmente arancione, poi grigiastra, con foglie semplici alterne.

Le foglie, caduche, di forma ovata o cuoriforme, larghe circa 3 cm e lunghe circa 4 cm, sono irregolarmente lobate e seghettate, verde scuro sulla pagina superiore, bianco tomentose su quella inferiore e dotate di un picciolo lungo fino a 2 cm.

I fiori, ermafroditi, disposti in infiorescenze a corimbo, hanno 5 petali bianchi di circa 8 mm, 5 sepali caduchi, stami e pistilli giallo dorato.
Si aprono a maggio.

I frutti, ellissoidi, con un diametro di circa 1 cm, prima verdi, poi giallognoli, assumono a piena maturità un colore rosso pallido.

Questo raro arbusto, in Italia è presente in alcuni boschi umidi planiziali di "farnetto" (Quercus frainetto) o di "rovere" (Quercus petraea), su suoli argillosi, fino a 800 m, di diverse regioni centro-meridionali peninsulari (esclusa la Puglia) e dell'Emilia-Romagna.

banner meteofunghi