www.meteofunghi.it

Ononis spinosa    L.    -    Famiglia delle Fabaceae

È un minuscolo arbusto profumato, alto fino a 70 cm, a radice legnosa fittonante e fusto ramoso, lignificato alla base, rossastro, peloso ghiandoloso, con coppie di spine all'apice e sulle ascelle fogliari (molto lunghe nella subsp. antiquorum (L.) Arcang. La spinosità invece è ridotta nella subsp. arvensis (L.) Greuter & Burdet.; assente o quasi nella subsp. austriaca (Beck) Gams).

Le foglie di questo frutice sono alterne, con alla base 2 stipole fogliacee ovali allungate, dentate e ghiandolose. Le foglie inferiori sono trifogliate, a segmenti ellittici (quello centrale brevemente picciolato); le superiori, spesso ridotte a brattee, sono indivise, ellittiche e con bordo dentellato.

I fiori, brevemente peduncolati, dell'O. spinosa, sbocciano tra maggio e settembre, solitari o raccolti in racemi all'ascella delle foglie superiori bratteali. Sono composti da:
una corolla papilionacea lunga circa 2 cm, con 5 petali roseo-vinosi (talvolta bianchi): il superiore (vessillo) ripiegato verso l'alto, 2 laterali (ali) e 2 inferiori concresciuti (carena);
un calice peloso-glanduloso, campanulato (lungo circa 9 mm), a sepali saldati tra loro (calice gamosepalo), con 5 lunghi denti sporgenti, verdi;
10 stami.
Nella subsp. antiquorum (L.) Arcang. i fiori sono solitari, con una corolla appena più lunga del calice.

I frutti di questa fabacea sono legumi lunghi quanto il calice, a superficie pelosa-ghiandolosa, contenenti 1-4 semi scuri, duri e tondeggianti.
Nella subsp. arvensis (L.) Greuter & Burdet. il legume, di forma ovata, è incluso nel calice e contiene al massimo 3 semi.

Presente in tutte le regioni italiane, vive in prati aridi, negli incolti, sulle scarpate, fino a 1300 m s.l.m.

È una pianta commestibile ed officinale.  Le giovani foglie e i fiori si possono usare nelle insalate.













banner meteofunghi