www.meteofunghi.it

Ophrys fuciflora    (F. W. Schmidt) Moench    -    Famiglia delle Orchidaceae

Notevole è la variabilità morfologica di questa stupenda orchidea, dalla quale sono state separate diverse varietà, alcune considerate, successivamente, specie a se stanti. La difficoltà di definire i vari taxa è, inoltre, accresciuta dalla notevole tendenza all'ibridazione con altre Ophrys, che ha condotto alla creazione arbitraria di nuove specie.

O. fuciflora è alta 20-50 cm, ha un apparato radicale costituito da tuberi globosi, una rosetta basale di 3-4 foglie verdi con riflessi grigiastri, ovali o oblunghe-lanceolate, foglie cauline più strette ed erette, abbraccianti il fusto.

Produce, tra il mese di aprile e l'inizio dell'estate, una spiga fiorale generalmente lassa ed allungata, con 2-10 fiori.
I fiori hanno:
- brattee più lunghe dell'ovario;
- sepali ovati (il mediano incurvato in avanti) di colore rosa porporino, bianco, bianco verdastro, con nervatura centrale verde non sempre evidente;
- petali corti, lunghi 1/3 dei sepali, generalmente triangolari, dilatati alla base, più o meno concolori ai sepali;
- un grande labello, intero, convesso al centro, pubescente ai margini, rosso bruno o bruno nerastro (talvolta bordato di giallo), con esteso disegno elaborato e piuttosto variabile, gibbosità basali coniche (non sempre presenti), chiare all'interno;
- appendice apicale larga, rivolta in avanti ed in alto, talvolta trifida, verde giallognola;
- ginostemio rostrato, generalmente corto ed acuto;

Ha brattee lunghe all'incirca come il fiore.

Presente in tutto il territorio nazionale ad eccezione della Sicilia, vegeta, fino a 1000 m, in prati, cespuglieti e garighe.

banner meteofunghi