www.meteofunghi.it

Orchis mascula   (L.) L.    -    Famiglia delle Orchidaceae

Questa grande orchidea, alta fino a 60 cm, molto variabile specialmente per il colore dei fiori (talvolta bianchi) e facilmente ibridabile (in modo particolare con O. pauciflora), ha fusto tubuloso, eretto e robusto, arrossato in alto, e due rizotuberi di forma ovoidale.

È provvista di una rosetta di foglie basali (lunghe circa 10 cm) oblungo-lanceolate, lucide, spesso macchiate di rosso-violaceo-brunastro sulla metà inferiore della pagina superiore, le interne più erette ad abbracciare il fusto. Ha foglie cauline più piccole e progressivamente più corte verso l'alto, appuntite, inguainanti e disposte a spirale.

Tra aprile e giugno sviluppa una densa infiorescenza cilindrica (lunga circa 14 cm) con brattee lanceolate, appuntite, rosso brune, e 15-50 fiori, generalmente porporino-violacei, composti da:
3 sepali esterni ovato-lanceolati e ad apice acuto, 2 laterali patenti o eretti, ottusi, con il mediano leggermente piegato in avanti che forma una casco insieme ai due petali sottostanti più corti, ottusi e concresciuti;
labello da quasi piano a convesso, trilobo con lobi dentato-crenulati, il mediano più lungo dei laterali, con base biancastra ed area centrale con macchie porporine;
sperone (lungo circa 11 mm), da rosa a violaceo, suborizzontale o ascendente, cilindrico con apice ottuso;
ginostemio corto, con antere verdi-rossastre e granuli pollinici agglutinati (pollinodi) verde scuro.

I frutti di questa Orchidacea sono capsule che si aprono con fenditure longitudinali (fessuricide), provviste di 6 piccole coste.

Presente in tutte le regioni italiane, vive in ambienti luminosi (prati, boschi radi) fino a 2500 m s.l.m. Predilige substrati calcarei.

banner meteofunghi