www.meteofunghi.it

Orchis spitzelii   Saut. ex W.D.J. Koch    -    Famiglia delle Orchidaceae

È un'orchidea alta fino a 35 cm, con due rizotuberi tondeggianti (del diametro di circa 6 cm) e fusto robusto, eretto e cilindrico, verde scuro alla base e purpureo nella metà superiore.

Ha una rosetta basale di 3-5 foglie oblungo-lanceolate e mucronate, patenti (le interne erette), sormontate da 1-3 piccole foglie cauline inguainanti il fusto dal basso.

In giugno-luglio sviluppa un'infiorescenza subcilindrica abbastanza densa, con brattee membranacee lineari (le superiori più corte), porporine, con 1-3 nervature e 8-20 fiori composti da:
sepali liberi, concavi, esternamente porpora-verdastri, internamente di colore verde brunastro con striature e maculature violaceo-rossastre; i laterali patenti ed ottusi, con 2-3 nervature, il sepalo centrale lanceolato ottuso e proteso in avanti;
petali lanceolati ed ottusi, più piccoli ed un po' più chiari dei sepali, formanti un casco insieme al sepalo centrale;
labello più lungo dei sepali, di colore dal rosa al viola, convesso, con due costole basali, trilobato, con lobo mediano spatolato, bilobo ed a bordo inciso; lobi laterali corti, riflessi, irregolarmente denticolati, da rosa carico a rosso violaceo;
sperone più chiaro, discendente, lungo quanto il labello, cilindro-conico ad apice ottuso;
ginostemio eretto, biancastro.

I frutti di questa orchidacea sono capsule oblunghe, erette, con 6 costolature, contenenti numerosi semi piatti e reticolati.

Orchidea abbastanza rara, presente qua e là in località alpine (Lombardia, Trentino A.A., Friuli V.G.) ed appenniniche (Marche, Lazio, Abruzzo), vive in prati, cespuglieti, boschi radi, radure boschive, da 700 m a 2000 m s.l.m. Predilige substrati calcarei.

banner meteofunghi