www.meteofunghi.it

Prunella laciniata    (L.) L.    -    Famiglia delle Lamiaceae

È una piccola pianta (alta fino a 25 cm) erbacea, perenne, dotata di breve rizoma, con fusti legnosi alla base, pelosi verso l'apice, talvolta rossicci.

Ha foglie opposte, pelose sopratutto sul dorso e sulle nervature; le basali lungamente picciolate, lanceolate e intere, le cauline generalmente divise e laciniate ai lati, le superiori lineari e dentate.

Da aprile ad agosto produce, al disopra delle due foglie superiori, dense infiorescenze (con brattee reniformi abbraccianti e a bordo rossiccio) in spicastri cilindrici formati da 3-9 verticillastri ognuno dei quali porta 6 fiori.

I fiori, posti su di un corto pedicello, sono dotati di calice a sepali saldati alla base (gamosepalo) accrescente, densamente peloso alla base, con tubo a 5-13 nervature pelosette e tre denti sul labbro superiore; il labbro inferiore è diviso in due lobi lanceolati e cigliati.
Hanno una corolla bianca o crema chiaro, con tubo lungo circa 1 cm; i petali, saldati tra loro (corolla gamopetala), terminano in 2 labbri: quello superiore è a forma di casco carenato sul dorso, quello inferiore è leggermente più piccolo e trilobato, con il lobo centrale un po' denticolato, i laterali più piccoli e rivolti verso il basso.
Possiedono 4 stami con filamenti paralleli didinami (liberi e disposti in due coppie, una delle quali è più lunga dell'altra) sporgenti dal tubo corollino, ovario supero quadriloculare con stilo e stigma bifidi.

Il frutto della Prunella laciniata è un tetrachenio castano chiaro.

Presente in tutte le regioni italiane, vive in luoghi aperti, prevalentemente su suoli calcarei, fino a 1400 m s.l.m.

È una pianta officinale.

banner meteofunghi