www.meteofunghi.it

Scutellaria alpina    L.    -    Famiglia delle Lamiaceae

È un pianta suffruticosa perenne, rizomatosa, alta fino a 30 cm, a fusto quadrangolare, prostrato o ascendente, ramoso, coperto di peli stellati.

Ha foglie inferiori opposte e brevemente picciolate, lunghe fino a 3 cm, a lamina generalmente un po' pubescente, ovata, ovato-lanceolata, arrotondata in cima, con margine crenato.
Le cauline sono sessili e sempre più piccole verso l'alto.

In giugno-luglio produce spighe terminali tetragone, con verticilli di 2 fiori ravvicinati, brevemente pedicellati, all'ascella di grandi brattee membranacee sessili, lanceolato-acuminate, di colore viola o verde-rossastro, ricoprenti i calici.
I fiori hanno un corto calice (5-6 mm) bilabiato, bruno scuro, il superiore sotto forma di grande squama concava, rialzata; la corolla è bilabiata, lunga fino a 3 cm, con tubo cilindrico biancastro (lungo circa 1,5 cm) curvo alla base, labbro superiore stretto, rosso vinoso e labbro inferiore molto grande, rosa chiaro, trilobo, a lobi laterali rialzati. Sono provvisti di 4 stami con antere ravvicinate.

I frutti della S. alpina consistono in 4 acheni grigiastri, subtrigoni.

Questa elegante lamiacea vegeta su pietraie e detriti calcarei montani, da 1500 a 2500 m.
È presente nelle seguenti regioni italiane: Piemonte, Valle d'Aosta, Liguria, Trentino Alto Adige, Veneto, Marche, Umbria, Abruzzo, Molise, Lazio, Lucania, Calabria.





banner meteofunghi