www.meteofunghi.it

Teucrium chamaedrys    L.    -    Famiglia delle Lamiaceae

Teucrium chamaedrys ("erba querciola") è una pianta perenne, cespitosa, alta fino a 30 cm, con gracile rizoma ramificato e fusti rampanti, lignificati alla base, quadrangolari e pelosi.

Porta foglie intere, larghe 7-10 mm, lunghe 13-25 mm, alquanto coriacee, verde scuro, pubescenti, opposte sul fusto, ovato-spatolate o oblungo-cuneate, con margine crenato-dentato. Se stropicciate emanano un caratteristico, gradevole, odore lievemente pungente ed un po' agliaceo.
Le foglie superiori sono sessili, le inferiori brevemente picciolate; quelle dello spicastro, più piccole, sono trasformate in brattee sessili di forma e misura variabili e sono, spesso, di colore rossastro nella porzione mediana e superiore dello spicastro.

Fiorisce da maggio a luglio.
L'infiorescenza è un denso spicastro formato da numerosi fiori in verticillastri inseriti in gruppi di 2-6, con brevi peduncoli, all'ascella delle brattee.
I fiori hanno una corolla rosa tubulare divisa alla fauce in un grande lobo mediano inferiore di forma obovata (con margine talvolta crenato-ondulato) ed in 4 piccoli lobi lineari. Sono dotati di un calice tubuloso-campanulato, terminato da 5 denti lanceolati triangolari più corti del tubo. Hanno 4 stami didinami sporgenti dalla corolla, con antere biloculari. L'ovario, semi-infero, ha uno stimma bifido.

Il frutto è costituito da 4 acheni di forma ovale, con superficie papillosa, racchiusi nel calice persistente.

Presente in tutte le regioni italiane, vegeta su costoni rocciosi, ghiaioni, prati aridi e nelle radure dei boschi xerofili, su suolo calcareo, fino a 1700 m s.l.m.

È una pianta officinale, tossica.

banner meteofunghi