www.meteofunghi.it

Valeriana montana    L.    -    Famiglia delle Valerianaceae

È una pianta perenne, alta 15-70 cm, con rizoma strisciante scuro, molto ramoso, da cui si sviluppano diversi fusti cilindrici con pelosità sui nodi e nella parte superiore; è molto polimorfa: può avere fusti ascendenti o eretti, semplici, brevi e robusti, oppure esili e slanciati, ampiamente ramosi nell'infiorescenza.

Ha foglie basali picciolate lievemente dentate, ovato-lanceolate, talvolta rotondate; foglie cauline (a volte assenti) sessili, opposte ed ovato-lanceolate, intere o appena dentate, con quelle superiori (bratteali) generalmente lineari (raramente lanceolate), patenti ed acutamente forcate. Gli individui in alta quota hanno foglie più coriacee.

Nella tarda primavera e durante l'estate produce un'infiorescenza corimbosa profumata, semplice oppure ramosa, con foglie bratteali lineari alla base, corolle rosee (a volte bianche) con petali tubulosi. Alle quote più elevate possono apparire corolle più piccole, eccezionalmente a 7 lobi.

I frutti, ovali e glabri, misurano 3-4 mm.

È presente in tutta Italia, ad esclusione della Puglia e Sicilia, su ghiaie, pascoli sassosi, macereti, pendii rupestri, presso ruscelli o sorgenti, generalmente su substrato calcareo fresco ed umido, da 300 a 2600 m.

Valeriana montana è una specie officinale; si utilizzano i rizomi e le radici essiccate.

banner meteofunghi