www.meteofunghi.it

Vinca minor    L.    -    Famiglia delle Apocynaceae

Alta fino a 30 cm, questa pianta erbacea perenne è provvista di sottile rizoma strisciante che produce fusti eretti fertili (che generano foglie e fiori) e grandi tappeti di fusti sterili striscianti (che generano solo foglie) lunghi fino ad un metro, che emettono radici ai nodi.

Le foglie, sempreverdi, opposte e brevemente picciolate (le inferiori quasi sessili) della "pervinca minore" (V. minor) sono ellittico-lanceolate e coriacee, superiormente lucide e verde scuro, inferiormente chiare ed opache.

Fiorisce generalmente dalla fine dell'inverno alla primavera, talvolta con seconda fioritura in autunno-inizio inverno.
I fiori, caratterizzati da un colore azzurro-violetto (denominato appunto "blu pervinca"), sbocciano singolarmente su peduncoli (lunghi fino a 15 mm) all'ascella delle foglie superiori. Sono formati da:
un calice parzialmente diviso in 5 lobi lanceolati, con un dentello per lato alla base;
una corolla (con diametro di circa 25 mm) con lunga porzione tubulare che si apre alla fauce in 5 petali spatolati ad apice troncato obliquamente;
5 stami inseriti nel tubo della corolla, con antere appiattite, gialle, pubescenti sul dorso;
uno stilo giallo, filiforme, con stigma verdognolo;
un ovario supero.

I frutti di questa pianta sono formati da 2 follicoli divergenti, cilindrici, ad apice acuminato e contengono semi neri ovato-oblunghi.

L'habitat preferito da questa pianta è il sottobosco dei querceti. Presente in tutte le regioni italiane, ad eccezione della Sardegna (in Sardegna è presente l'endemica Vinca difformis subsp. sardoa Stearn), si può trovare fino a 1300 m s.l.m.

È una pianta officinale, tossica.

banner meteofunghi

e