www.meteofunghi.it

Cantharellus ferruginascens    P.D. Orton

Si tratta di un "galletto" poco comune, amante dei boschi caldi, poco carnoso e con dei colori piuttosto chiari soprattutto nell'imenoforo (pseudo lamelle).

Il cappello, circolare irregolare, inizialmente convesso, poi piano, infine depresso, a margine fine, lobato e talvolta involuto, ha un diametro che di norma non supera i 6 cm. È di colore giallognolo, spesso con sfumature bruno rosa soprattutto al centro specialmente con tempo umido, talvolta con riflessi olivastri.
Il gambo, conico, attenuato alla base, a volte molto breve, è concolore al cappello, ma più chiaro specialmente verso la base, spesso con striature rugginose; alla manipolazione si macchia gradualmente di bruno rossastro.
Le pliche (pseudo lamelle), dall'aspetto radiale, con diverse anastomosi, sono di colore giallo pallido.
Possiede una carne soda, tenera ed un po' fibrosa, bianca o gialla, con leggero sapore-odore fruttato.
Cresce dall'estate all'autunno inoltrato, generalmente nei boschi caldi di quercia.
È commestibile.

banner meteofunghi