www.meteofunghi.it

Cortinarius aleuriosmus    Maire

È un bel cortinario, appartenente al sottogenere Phlegmacium, robusto e molto comune nelle leccete, facilmente riconoscibile per le tonalità chiare e per l'odore di farina emanato dalla sua carne (nome specifico latino aleuriosmus = che odora di farina).
Il cappello di questo cortinario è molto carnoso e può raggiunge i 12 cm di diametro; inizialmente quasi emisferico, tende a diventare quasi appianato, con margine eccedente e a lungo involuto. Ha una cuticola amarognola, liscia, vischiosa a tempo umido, bianca (talvolta con sfumature violette) tendente a diventare color argilla o ocra chiaro.
Il gambo bianco (talvolta con sfumature azzurrognole all'apice), con macchie ocracee nell'adulto, è lungo fino a 35 cm ed è dotato di un bel bulbo marginato e di una cortina bianca.
Le lamelle del C. aleuriosmus sono abbastanza fitte, smarginate, adnate, di colore biancastro con sfumature lilla.
Ha una carne abbastanza consistente, biancastra, sfumata di lilla, che emana un intenso odore di farina. Il sapore è leggermente amaro. La reazione con gli alcali è nulla sia sulla carne che sulla cuticola.
Tipicamente associato ai boschi di latifoglia dell'areale mediterraneo, è più comune nelle leccete su suolo calcareo o argilloso.
È un fungo tossico.

banner meteofunghi