www.meteofunghi.it

Cortinarius diosmus    Kühner

Cortinarius araneosovolvatus (Bon & Gaugué) Melot si differenzia per la presenza di un velo bianco molto abbondante.

Il cappello, con un diametro massimo di 7 cm, nello stadio giovanile è emisferico-campanulato con margine involuto, a maturità piano convesso con largo umbone ottuso e margine eccedente. Di colore ocraceo-argenteo, con fibrille radiali tranne che al disco, appare biancastro nel giovane perché ricoperto da un velo tenace, talvolta appendicolato; vira al grigio-marrone al tocco.
Il gambo, alto fino a 9 cm, robusto, cilindrico, con bulbo claviforme alla base, fibrilloso per il velo, è concolore al cappello nel giovane, poi leggermente brunastro.
Ha lamelle ampie e sinuose, con filo seghettato, di colore argilla pallido.
La carne, brunastra nel cappello, da bianca ad ocra chiaro altrove, odora di ravanello. La reazione con KOH è subnulla.
Cresce in autunno in boschi di conifere e latifoglie.
Non è commestibile.

banner meteofunghi