www.meteofunghi.it

Cortinarius salor    Fr.

È un bellissimo Cortinarius appartenente al sottogenere Myxacium comprendente funghi vischiosi e glutinosi sia nel cappello che nel gambo, ed alla Sezione Delibuti, cui appartengono i Myxacium con cappello e lamelle violetti e carne dolce.
L'epiteto specifico latino salor significa "del colore dell'acqua del mare".

Il cappello, inizialmente subgloboso e con margine involuto, poi piano convesso, può raggiungere gli 8 cm di diametro. È dotato di una cuticola separabile, molto vischiosa al bordo, lilla violetto nel giovane, tendente a decolorarsi gradualmente in grigio ocra chiaro ad iniziare dal centro.
Il gambo, abbastanza alto, può raggiungere i 12 cm. È fragile, spugnoso, farcito ed infine cavo, di forma vagamente clavata, generalmente rastremato verso l'alto ed un po' bulboso napiforme in basso, rivestito di un velo vischioso lilla azzurro, violetto chiaro, ingiallente verso il basso.
Ha lamelle, abbastanza fitte, poco spesse e con filo intero, di colore lilla violetto, poi grigio lilacino.
La carne, molle e biancastra, con sfumature ocracee alla base del gambo, violette altrove, ha sapore dolce ed emana un debole odore erbaceo.
La reazione con KOH è nulla sia sulla carne, sia sulla cuticola.
Cresce in autunno nei boschi; è più frequente su suolo calcareo.
Non ha alcun valore alimentare.

banner meteofunghi