www.meteofunghi.it

Craterellus lutescens    (Fr.) Fr.

Può essere confuso con Cantharellus tubaeformis, in modo particolare con la var. lutescens, simile nei cromatismi generali, ma privo di odore fruttato e con imenoforo che presenta pliche (pseudo lamelle) in rilievo.

Fungo relativamente piccolo, ha un cappello con diametro massimo di 6 cm, sottile, poco carnoso, submembranoso, con superficie finemente fibrillosa scagliosa, di colore bruno scuro su fondo giallo-aranciato, convesso ombelicato e con margine un po' involuto nel giovane, tende gradualmente a diventare imbutiforme svasato con margine crespo e revoluto.
Il gambo, alto fino ad 8 cm e rastremato verso la base, è liscio, fragile, cavo, poco carnoso, di colore giallo con base talvolta biancastra.
L'imenoforo, presente nella parte inferiore del cappello e decorrente sul gambo, è di colore giallo, giallo arancio, rosa carne. Liscio nel fungo giovane, nell'adulto sviluppa venature o pieghe sinuose, irregolarmente ramificate e forcate.
Possiede una carne fragile, sottile, elastica, giallo crema, di sapore dolce fruttato, emanante un caratteristico, intenso e gradevole odore di prugne.
Cresce in gruppi molto numerosi nei boschi, specialmente in quelli di conifere, dall'inizio dell'autunno in località montane, all'inverno in ambiente mediterraneo.
Buon fungo commestibile, si presta ad essere essiccato e polverizzato come condimento.

banner meteofunghi