www.meteofunghi.it

Entoloma sinuatum    (Bull.) P. Kumm.

Il cappello dell'Entoloma sinuatum può raggiungere i 20 cm di diametro; inizialmente emisferico, poi convesso ed un po' spianato al centro, infine appianato ed ampiamente umbonato, talvolta depresso, è piuttosto carnoso, con margine leggermente eccedente, ondulato, un po' involuto nel giovane, frequentemente fessurato a maturità. Ha una cuticola non separabile, inizialmente liscia e brillante, poi opaca, di colore grigiastro, grigio bruno pallido, anche un po' ocra, con sfumature biancastre ed ornata da finissime fibrille radiali innate.
Il gambo, alto fino a 14 cm, inizialmente pieno, poi midolloso, spesso incurvato, è cilindrico, claviforme, oppure obeso o un po' bulboso. Ha una superficie fibrillosa satinata, fioccosa all'apice, di colore biancastro, con macchie giallastre nel fungo maturo.
Le lamelle sono sinuoso smarginate, poco fitte, con il filo leggermente seghettato a maturità; inizialmente giallastre tendono gradualmente al rosa salmone all'emissione delle spore.
La carne è soda e compatta nel cappello, fibrosa nel gambo. Emana un gradevole odore di farina fresca, tendente al rancido con l'età. Il sapore è dolciastro.
Cresce dall'estate all'autunno sotto latifoglie.
È un fungo velenoso.

banner meteofunghi