www.meteofunghi.it

Gymnopilus penetrans    (Fr.) Murrill

Il cappello misura, in genere, non più di 7 cm di diametro, è campanulato-convesso nei primi stadi di crescita, poi assume una forma appianata, a volte con accenno di umbone basso ed ottuso. Ha una cuticola asciutta, liscia o leggermente fibrillosa, nel fungo giovane di colore giallo cromo, cannella chiaro, nel fungo maturo rossastro, più chiaro al margine che è un po' eccedente; tutta la cuticola, a tempo secco, assume tonalità giallastre.
Il gambo del G. penetrans, alto fino a 6 cm, a volte sub-radicante, spesso ricurvo, è prevalentemente cilindrico, ma talvolta un po' più largo verso il basso. Inizialmente leggermente fibrilloso, poi liscio e sericeo, è di colore giallo-ocraceo, tendente spesso al brunastro, alla base è bianco tomentoso.
Le lamelle, adnate al gambo o sub-decorrenti, spaziate e diseguali, con filo leggermente denticolato, sono abbastanza fitte e frammiste a numerose lamellule di diversa lunghezza. Inizialmente biancastre, tendono ad assumere rapidamente colorazioni giallo-fulve; nel fungo maturo si macchiano di ocra ruggine.
La carne, esigua, fibrosa e tenace, è biancastra nel cappello, giallo-ocra pallido nel gambo; di sapore amaro, emana un debole odore erbaceo.
Vive su ceppaie marcescenti o residui legnosi di conifere, dall'autunno all'inizio dell'inverno.
Non è commestibile per la carne amara e perché probabilmente tossico.

banner meteofunghi