www.meteofunghi.it

Hygrophorus roseodiscoideus    Bon & Chevassut

È simile a H. lindtneri Moser e H. discoideus (Pers.) Fr.. Il primo è associato a latifoglie decidue. Il secondo presenta un cappello rosso cupo al disco, ha lamelle e gambo ocracei e cresce in montagna sotto abeti e larici.

Il cappello ha un diametro generalmente non superiore ai 10 cm, con margine leggermente eccedente e quasi sempre con largo umbone centrale. Inizialmente campanulato-convesso e con margine un po' involuto, poi appianato o un po' imbutiforme, è provvisto di una cuticola fibrillosa e glutinosa di colore ocra rosa alla periferia, ocra bruno verso il centro, spesso con sfumature olivastre, più chiara con tempo secco.
Il gambo di questo grazioso igroforo, alto fino a 7 cm, cilindrico, un po' ricurvo, attenuato in basso, presenta una zona glutinosa anulare fugace. È di colore giallo-crema, giallo-rosa ed ingiallisce al tocco.
Le lamelle, adnate o leggermente decorrenti, rade, anastomosate ed arcuate, sono di colore crema chiaro sfumato di rosa (talvolta sono arancio rosa) ed ingialliscono al tocco.
La carne, fibrosa e tenace soprattutto nel gambo, ha un colore crema carnicino chiaro, tendente all'ocra rossastro verso la base dello stipite. Di sapore dolce, emana un debole, gradevole odore di caramello.
Cresce, dal tardo autunno all'inverno inoltrato, nei boschi mediterranei, in modo particolare nelle leccete.
È un fungo commestibile.

banner meteofunghi