www.meteofunghi.it

Lactarius mairei    Malençon

Questo bel lattario di medie dimensioni ha un cappello che può raggiungere gli 8 cm di diametro, piano-convesso con depressione centrale e margine involuto nel giovane, imbutiforme ed a margine quasi disteso a maturità, provvisto di una cuticola vellutata, ocracea-giallognola, talvolta un po' zonata,  caratteristicamente feltrata al bordo da ciuffi di peli.
È dotato di un gambo relativamente corto (alto fino a 4 cm) cilindrico, attenuato-rotondato alla base, a volte un po' ricurvo, farcito o cavo a maturità, biancastro o giallo chiaro.
Ha le lamelle adnate (o appena decorrenti) e forcate al gambo, sottili, strette ed abbastanza fitte, di color crema chiaro.
La carne soda e fragile del L. mairei è biancastra e tende a virare al grigio-rosa al taglio. Ha sapore acre ed emana un odore complesso, fruttato, di geranio e limone.
Secerne un latice acre, bianco immutabile se isolato, virante lentamente al grigio sulle lamelle.
Questo Lactarius cresce dall'autunno all'inizio dell'inverno nei boschi di quercia mediterranei.
Non è commestibile.

banner meteofunghi