www.meteofunghi.it

Lactarius sanguifluus    (Paulet) Fr.

Questo bel lattario a latice rosso sangue (cui fa riferimento l'epiteto specifico latino sanguifluus) appartiene alla Sez. Dapetes che comprende specie commestibili conosciute con i nomi volgari: "sanguinello", "sanguinaccio", "rosito". L. sanguifluus è considerato il migliore tra i lattari a latice colorato ed è molto apprezzato e ricercato in diverse località italiane e nella Penisola Iberica.
Tra i simbionti dei pini, può essere confuso con L. semisanguifluus
R. Heim & Leclair, commestibile ma meno pregiato, a latice aranciato virante gradualmente al rosso sangue.
Questa ed altre varietà di "sanguinacci", possono essere attaccati da un fungo parassita:  Hypomyces lateritius
(Fr.) Tul. & C. Tul. (indicato spesso, erroneamente, come Peckiella deformans (Fr.) Maire). Questa specie vegeta sulle lamelle e ne impedisce il normale sviluppo. Si presenta come una fitta muffa bianca, rigida, con piccoli pori. I funghi, deformi, attaccati da H. lateritius presentano carne più dura e compatta e perdurano per molto tempo senza marcire.

Il cappello di questo Lactarius, piuttosto carnoso ed a margine sottile a lungo involuto, raggiunge i 15 cm di diametro; inizialmente piano o convesso, spesso con depressione centrale, tende gradualmente a diventare imbutiforme. È dotato di una cuticola, liscia, rossastra, macchiata di verde a maturità, con zonature (non sempre evidenti) arancio rossastre e decorata, talvolta, da punteggiature scure e scrobicoli disposti più o meno concentricamente.
Ha un gambo cilindrico, corto (lungo fino a 6 cm), pieno poi cavo, talvolta attenuato alla base, con superficie pruinosa, di colore arancio rossastro, decorato da scrobicoli rosso vinosi.
Le lamelle del L. sanguifluus, fitte, strette, decorrenti e talvolta biforcate al gambo, sono di colore rosso vinoso, arancio rosa con riflessi vinosi e si macchiano di verde allo sfregamento.
Ha una carne compatta, fragile, biancastra, vinosa alla sezione, macchiantesi di verde, con sapore dolciastro e debole odore fruttato.
Emette un latice rosso sangue, rosso vinoso, lievemente acre.
Cresce sotto pini, dall'estate (in ambiente montano), all'inizio dell'inverno (in ambiente mediterraneo). È più frequente nelle pinete mediterranee specialmente su suolo calcareo.
È un ottimo fungo commestibile, anche se attaccato da Hypomyces lateritius.

banner meteofunghi