www.meteofunghi.it

Lentinellus cochleatus    (Pers.) P. Karst.

È facilmente riconoscibile per la crescita cespitosa, soprattutto su ceppaie, per le lamelle vistosamente seghettate, per il caratteristico odore e per la forma del cappello (il nome specifico deriva dal latino cochlea = chiocciola).

Il cappello di questo inconfondibile fungo, di forma alquanto irregolare, simile ad una conchiglia nel primo stadio di sviluppo, imbutiforme nell'adulto, con margine ondulato, involuto nel giovane, raggiunge gli 8 cm di diametro; ha una cuticola liscia, fulvo chiaro, con sfumature rossastre, anche ocra scuro nel vecchio.
Possiede un gambo eccentrico, talvolta laterale, molto corto, saldato alla base, di colore marrone rossastro, più scuro verso la base.
Le caratteristiche lamelle di questo fungo, con filo molto seghettato irregolarmente, sono ineguali, strette e lungamente decorrenti, biancastre nel giovane, rosa sporco nell'adulto.
Ha una carne spessa, coriacea ed un po' elastica negli esemplari maturi, di colore rosa, con odore e sapore di salame un po' anisato.
Si tratta di una specie lignicola, poco frequente, prevalentemente autunnale.
È commestibile se molto giovane.

banner meteofunghi