www.meteofunghi.it

Leucopaxillus tricolor    (Peck) Kühner

Questa bella e massiccia tricholomatacea si caratterizza per i tre colori (cui fa riferimento l'epiteto specifico latino tricolor) presenti nei carpofori: l'ocraceo del cappello, il bianco del gambo, il giallo delle lamelle.

L. tricolor ha un cappello carnoso, sodo ed abbastanza grande (può raggiungere i 20 cm di diametro), con orlo involuto e tipicamente scanalato, a lungo convesso, poi disteso, dotato di una cuticola separabile, rosa pallido, ocra chiaro, bruno-ocra, più frequentemente color crosta di pane, ornata da piccole screpolature alla periferia.
Il gambo, relativamente corto (alto fino ad 8 cm), robusto, generalmente pieno, ingrossato alla base e liscio, è di colore biancastro sfumato di ocra specialmente nell'adulto, con minute areole ocra brunastre in basso.
Le lamelle, adnato-smarginate, arcuate, fitte, seghettate, spesso anastomizzate, di colore giallo chiaro nel fungo giovane, a maturità tendono a scurire, macchiandosi, talvolta, di ruggine.
Possiede una carne soda e consistente, biancastra, con  tenue odore aromatico un po' acidulo e sapore dolce, tra il farinoso e il cocomerino, lievemente piccante.
Cresce a fine estate ed in autunno sotto latifoglie; è più frequente nei querceti mediterranei.
È un fungo commestibile.

banner meteofunghi