www.meteofunghi.it

Lycoperdon perlatum    Pers.

È una specie di facile determinazione per il suo caratteristico aspetto e per i suoi tipici aculei conici.

Alto fino a 4 cm, è costituito da una testa globosa, o più frequentemente piriforme, leggermente umbonata e da uno pseudostipite di norma ben differenziato. L'intero carpoforo è bianco da giovane, marrone a maturità e coperto da aculei caduchi (esoperidio), conici alla sommità, molto sottili nella parte inferiore. Il distacco degli aculei conici lascia sull'endoperidio delle areolature a maglie reticolate pseudo-poligonali.
La carne dello pseudostipite (subgleba) è bianco giallastra e sterile, scurente in vecchiaia; quella della gleba, fertile, inizialmente bianca e compatta, a maturità diviene bruno olivastra e pulverulenta per la maturazione delle spore, che fuoriescono per lacerazione dell'involucro (peridio) racchiudente la gleba. Ha odore debolmente fenolico e sapore dolciastro.
Cresce nei boschi dalla tarda primavera all'autunno inoltrato.
È commestibile da giovane, quando la gleba è ancora bianca e compatta, privato del peridio e dello pseudostipite.

banner meteofunghi