www.meteofunghi.it

Macrolepiota konradii    (Huijsman ex P.D. Orton) M.M. Moser

Il cappello della M. konradii, inizialmente emisferico, poi convesso, infine campanulato, presenta un vistoso umbone ed una cuticola grigiastra più scura al disco dove appare dissociata a stella, altrove si dissocia in grosse squame facilmente asportabili dal fondo feltrato e a tinta un po' più chiara; può raggiungere i 12 cm di diametro.
Questa bella "mazza di tamburo" di media grandezza ha un gambo alto fino a 15 cm, a base bulbosa, a superficie di fondo liscia, biancastra, screpolata in fini squamette nocciola chiaro. L'anello, semplice e membranoso, con margine doppio, è di colore biancastro in alto, grigiastro nella faccia inferiore.
Ha delle lamelle, fitte e di colore crema chiaro, imbrunenti con l'età, libere al gambo.
La carne di questo fungo è abbastanza soda, fibrosa nel gambo, con odore e sapore gradevoli, di noce.
Cresce nei boschi radi di latifoglie, nelle radure e ai margini dei boschi, dalla tarda estate all'autunno.
È commestibile dopo adeguata cottura.

banner meteofunghi