www.meteofunghi.it

Panaeolus semiovatus    (Sowerby) S. Lundell & Nannf.

Si tratta di un fungo fimicolo (crescente su escrementi animali in decomposizione), unica specie tra quelle appartenenti al Genere Paneolus ad essere provvista di anello persistente.

L'epiteto specifico latino semiovatus fa riferimento alla forma del cappello di questo elegante fungo, ovato-conica, simile alla metà di un uovo. Il cappello può raggiungere i 7 cm di diametro. Viscoso a tempo umido, lucente a tempo secco e di colore biancastro, al centro tende ad imbrunire e frequentemente a fessurarsi a placche. Può presentare residui del velo generale al margine.
Ha un gambo cilindrico, cavo, piuttosto slanciato, alto fino a 15 cm, frequentemente incurvato, un po' bulboso alla base, concolore al cappello e striato longitudinalmente al di sopra di un piccolo anello anch'esso striato e di consistenza membranosa.
Le lamelle, arcuate-ascendenti e libere al gambo, inizialmente grigiastre con filo chiaro, tendono gradualmente a macchiarsi di bruno a chiazze sulla superficie a causa della non contemporanea maturazione delle spore.
La carne, tenera e fragile, giallastra nella parte inferiore del gambo, biancastra altrove, è pressoché inodore ed insapore.
P. semiovatus cresce su sterco equino e bovino nei periodi meno freddi dell'anno.
Non è commestibile (probabilmente tossico).

banner meteofunghi