www.meteofunghi.it

Phaeoclavulina flaccida    (Fr.) Giachini

Questa delicata Ramaria (sinonimo: Ramaria flaccida (Fr.) Bourdot) coralloide, larga fino a 3 cm ed alta anche 5 cm, ha un tronco basale che può raggiungere i 5 mm di spessore, biancastro con rizomorfe ocracee e resti di micelio bianco.
Dalla base si allungano verso l'alto numerosi rami spessi fino a 3 mm, inizialmente ocra chiaro, marrone giallastro nell'adulto, terminanti in due o più piccoli denti ad apici acuti, concolori ai rami a maturità, più chiari nel fungo giovane.
Ha una carne fibrosa ed elastica, a maturità flaccida (cui si riferisce l'epiteto specifico), biancastra, con lieve sapore amarognolo e odore molto debole.
Cresce nei boschi (soprattutto in quelli di conifere) in autunno, anche all'inizio dell'inverno in ambiente mediterraneo.
È un fungo non commestibile.

banner meteofunghi