www.meteofunghi.it

Pholiota gummosa    (Lasch) Singer

Il cappello della Pholiota gummosa raggiunge i 5 cm di diametro; inizialmente emisferico e con margine involuto, tende a diventare piano convesso, con umbone ottuso al centro non sempre evidente ed orlo debordante, involuto. Ha una cuticola viscosa a tempo umido, giallo limone oppure biancastra sfumata, specialmente al centro, di ocra brunastro, ocra nocciola, cosparsa di minute squamule concentriche ocra bruno, evanescenti.
Il gambo, alto fino a 7 cm, flessuoso e ricurvo, abbastanza slanciato, un po' attenuato in alto, fioccoso, farcito o cavo a maturità, fulvastro alla base e concolore al cappello altrove, è dotato di una fascia cortiniforme che tende a colorarsi di bruniccio per la caduta delle spore.
Le lamelle, larghe e basse, adnate al gambo o lievemente decorrenti con un dentino, sono di colore giallo crema nel giovane, poi assumono il colore delle spore.
La carne, a consistenza tipicamente gommosa (da cui il nome specifico), è tenera nel cappello, fibrosa nel gambo; è pallida, sfumata di rossastro giallastro alla base del gambo. Emana un debole odore di radice ed ha un sapore un po' acerbo.
Questa Pholiota cresce gregaria e cespitosa, spesso seminascosta dall'erba, su residui legnosi marcescenti non sempre visibili, dall'autunno all'inizio dell'inverno.
Non è commestibile.

banner meteofunghi