www.meteofunghi.it

Russula aurea    Pers.

È una graziosa russula, piuttosto fragile, dai colori vivaci del cappello, gialli e rossi con diverse tonalità, somiglianti a quelli dell'"ovolo buono" (Amanita caesarea); talvolta il cappello può essere privo delle tonalità gialle o presentarsi completamente giallo, rendendo più difficile la determinazione macroscopica.

Il cappello di questa russula raggiunge i 9 cm di diametro; inizialmente convesso, tende col tempo a diventare appianato-ondulato, anche ampiamente depresso al centro, con margine leggermente solcato nel fungo maturo. È provvisto di una cuticola asportabile soltanto al margine, lucida e dai colori brillanti, rosso scuro, rosso arancio, con sfumature gialle più frequenti al centro e talvolta assenti; seppur raramente, può apparire completamente gialla.
Il gambo della R. aurea, lungo fino a 9 cm e farcito a maturità, è abbastanza regolare, quasi cilindrico con base arrotondata, talvolta leggermente ingrossata. Ha una superficie un po' rugosa, biancastra, a volte macchiata di giallo.
È dotata di lamelle abbastanza fitte, larghe, attenuato-adnate e generalmente forcate al gambo, con filo quasi sempre di un bel colore giallo oro e facce lamellari pallide nel giovane, poi giallo limone, ocra giallastre a piena maturità.
Ha una carne abbastanza dura, ma molto fragile, friabile negli esemplari adulti,  bianca (giallina sotto la cuticola), dolce e quasi inodore.
Cresce nei boschi, prevalentemente di latifoglie, dalla tarda primavera all'inizio dell'autunno.
È un buon fungo commestibile.

banner meteofunghi