www.meteofunghi.it

Russula farinipes    Romell

È una russula abbastanza piccola, con un cappello che di norma non supera i 5 cm di diametro, di colore costantemente ocra chiaro opaco uniforme, con qualche macchia bruna in vetustà, inizialmente convesso ombelicato, poi gradualmente espanso e più o meno irregolare o lobato, quindi appianato, infine crateriforme, con il margine sottile a lungo ricurvo, lungamente scanalato tubercolato a maturità.
Ha un gambo frequentemente eccentrico, prevalentemente cilindrico, con base appuntita e ricurva, finemente corrugato, cavernoso a maturità, di colore biancastro, talvolta macchiato di giallo alla base, tendente all'ocraceo alla manipolazione.
Le lamelle biancastre di questa russula sono poco fragili, arcuato-decorrenti ed emettono goccioline acquose con tempo umido.
Possiede una carne soda, un po' elastica, biancastra e lievemente ingiallente nelle parti più esterne e nel midollo del gambo. Emana un odore fruttato ed ha un sapore nettamente pepato. Si colora di rosa arancio con il solfato di ferro.
Produce una sporata bianca. Le spore sono piccole ed aculeate.
Cresce, dall'estate all'autunno, prevalentemente sotto Fagaceae non legate all'ambiente mediterraneo (querce spoglianti, castagni, faggi).
È un fungo non commestibile.

banner meteofunghi