www.meteofunghi.it

Russula heterophylla    (Fr.) Fr.

È una bella russula, grande e carnosa, distinguibile dalle specie simili per la reazione arancio vivo con il solfato ferroso, il gambo corto ed attenuato in basso, le lamelle non elastiche-lardacee (o appena lardacee nel fungo giovane), forcate al gambo.

Il cappello carnoso ed a superficie rugosa di questa russula raggiunge i 12 cm di diametro; dapprima globoso, poi espanso, è frequentemente irregolare o asimmetrico, lobato, infine depresso, con margine a lungo ricurvo ed a volte inciso da fenditure. Ha una cuticola asportabile fino a metà raggio o poco più, opaca, di colore prevalentemente verde oliva (talvolta sfumato di bruno al centro o con macchie arancio vivo), oppure ocraceo, bruno citrino (anche con debole sfumatura verde), biancastro con macchie rugginose.
Il gambo tarchiato e frequentemente eccentrico della R. heterophylla, lungo fino a 5,5 cm, è rastremato in basso e talvolta un po' incurvato, internamente rammollente ed un po' farcito soltanto a piena maturità, a superficie rugosa, bianca, con macchie giallo brune nel fungo adulto.
È provvista di lamelle disuguali, arcuate, lievemente decorrenti e sparsamente forcate al gambo, intervenate, biancastre sfumate di crema avorio, con macchie rugginose a maturità.
Ha una carne molto spessa, soda anche nel fungo maturo, bianca, ingiallente nelle parti erose o fratturate, di sapore dolce e pressoché inodore, virante all'arancio vivo con il solfato ferroso.
Cresce dalla tarda primavera all'autunno, prevalentemente nei boschi caldi di latifoglie.
È commestibile.

banner meteofunghi