www.meteofunghi.it

Russula pseudoaeruginea    (Romagn.) Kuyper & Vuure

Appartiene alla subsezione Griseinae J. Schaeffer che comprende specie caratterizzate da colore verdastro del cappello e spore prive di tacca amiloide.
R. pseudoaeruginea è una griseina a spore subreticolate, grossi peli dell'epicutis, sporata crema e crescita sotto querce.
Griseine simili crescono in altri habitat: R. monspeliensis, a taglia più piccola, nei cisteti, R. aeruginea e R. atroglauca sotto betulle.

Il cappello carnoso e sodo di questa russula può raggiungere gli 8 cm di diametro, è subgloboso ed ombelicato in fase giovanile, poi espanso ed irregolare-lobato, infine depresso, a margine ottuso, generalmente ondulato, con una cuticola leggermente corrugata, asportabile fino a metà raggio, di colore verde chiaro, verde muschio, verde giada, occasionalmente blu verdastro, spesso un po' scolorita soprattutto al disco che può presentare macchie ocracee.
Ha un gambo cilindrico, leggermente svasato sotto le lamelle, alto fino a 4,5 cm, a midollo soffice nel fungo maturo e superficie lievemente corrugata, bianca, talvolta con macchie brune.
Le lamelle, abbastanza basse, adnate e generalmente connate al gambo, debolmente intervenate, inizialmente bianche tendono a colorarsi gradualmente di crema chiaro.
La carne, bianca, ha sapore dolce ed emana un odore fruttato piuttosto debole. Vira al rosa arancio chiaro con il solfato ferroso.
Ha spore obovoidi, verrucose, crestate, subreticolate, a verruche abbastanza grandi e riunite in creste in un reticolo largamente interrotto.
R. pseudoaeruginea cresce nei boschi di latifoglie, prevalentemente sotto querce, dall'estate all'autunno.
È commestibile.

banner meteofunghi