www.meteofunghi.it

Suillus viscidus    (L.) Roussel

Il cappello di questo Suillus raggiunge i 12 cm di diametro; inizialmente emisferico con margine involuto e frequentemente appendicolato per i resti del velo grigiastro, poi convesso, infine più appianato e rugoloso, ha il margine eccedente e frastagliato ed è provvisto di una cuticola separabile, viscosa, di colore bruno giallastro, bianco grigiastro, grigio ocra, grigio rossastro, macchiantesi in vetustà.
Il gambo, cilindrico, talvolta un po' ingrossato in basso, pieno e carnoso, alto fino a 11 cm, ha una superficie vischiosa, inizialmente biancastra o grigio giallastra, poi bruno olivastra, decorata da una pseudo-reticolatura grigio verdastra sopra l'anello e da punteggiature grigio brunastre al disotto dell'anello. È munito di anello membranoso, fragile, biancastro nel giovane, brunastro in vetustà.
I tubuli, adnati o un po' decorrenti sul gambo, lunghi, angolosi, bianco grigiastri nel giovane, grigio brunastri nel fungo maturo, terminano in ampi pori angolosi, concolori ai tubuli, viranti al grigio azzurro al tocco.
Possiede una carne grigio verdastra alla base del gambo, bianco giallognola altrove, inizialmente soda, presto molle, a sapore dolce e odore fruttato acidulo.
Cresce sotto larice, dalla tarda primavera all'autunno.
È un fungo commestibile mediocre.

banner meteofunghi