www.meteofunghi.it

Tricholoma columbetta    (Fr.) P. Kumm.

Questo candido Tricholoma, buon commestibile ma poco conosciuto dai raccoglitori, si distingue dagli altri funghi più o meno biancastri ed appartenenti allo stesso genere, per l'assenza di odori sgradevoli e per la presenza di sfumature verdi-bluastre alla base del gambo.

Ha un cappello che può raggiungere i 12 cm di diametro, inizialmente conico-convesso, poi appianato-convesso, con umbone ottuso. La cuticola, sericea-fibrillosa e brillante, generalmente bianca, può presentare delle sfumature crema chiaro al centro del cappello; è facilmente asportabile.
Il gambo, alto fino a 10 cm, è pieno, cilindrico, a volte un po' attenuato in basso, spesso ricurvo, sericeo-fibrilloso, di colore bianco, quasi sempre macchiato di blu-verdastro alla base.
Le lamelle, smarginate, larghe, abbastanza fitte e con filo leggermente seghettato, sono bianche.
Possiede una carne soda, ma un po' fibrosa specialmente nel gambo, bianca, quasi priva di odore e con un leggero sapore dolciastro o di nocciola.
Cresce in autunno nei boschi di latifoglie, prediligendo le querce ed i castagni.
È un fungo commestibile.

banner meteofunghi