www.meteofunghi.it

Xerula pudens    (Pers.) Singer

Il cappello di questo singolare fungo, con diametro che può raggiungere gli 8 cm, nei giovani esemplari convesso-campanulato, a maturità convesso-appianato, di norma con basso umbone ottuso e a margine regolare (occasionalmente lobato), ha carne esigua ed è rivestito da una cuticola dapprima  liscia e glabra, poi grinzosa ed opaca, infine vellutata, di colore grigiastro, beige-bruno, marrone bruno, più chiara in periferia.
Ha un gambo radicante, più o meno cavo, sottile e molto lungo (fino a 17 cm compresa la lunga porzione radicante), cilindrico, talvolta leggermente ventricoso, frequentemente tortile, fibroso e rigido, a superficie più o meno concolore al cappello, più scura verso il basso, finemente vellutata per la presenza di setole di colore ocra cosparse su tutta la superficie tranne la porzione sottostante le lamelle che è di colore biancastro.
Le lamelle, alte, ventricose, arrotondate-adnate al gambo o smarginate, sono bianche.
Questo simpatico funghetto ha carne biancastra, elastica e tenace nel cappello, fibrosa nel gambo, pressoché inodore ed insapore.
X. pudens cresce, in estate-autunno, su ceppaie e radici di latifoglie.
Non ha alcun valore alimentare.

banner meteofunghi